Sito di advisoring per famiglie

Scuola pubblica o privata?

Ricordo che la prima discussione “scuola pubblica vs privata” con mio marito, Mr P, l’abbiamo avuta nei primi mesi che ci frequentavamo, ai tempi dell’università, quando si dibatteva sulla parificazione o meno delle scuole private.

Io venivo da scuole private, Mr P aveva frequentato solo scuole pubbliche.

Lui sosteneva che nella scuola privata la retta prevaleva su impegno e capacità, io venivo da un istituto salesiano e 5 anni pesantemente sudati sui libri!

Sono trascorsi parecchi anni da allora, in Italia la parificazione delle scuole private è diventata legge, noi ci siamo sposati e abbiamo avuto i tre mostri.

Mr P mi ha quasi convinta del valore del suo punto di vista : “una scuola valida per tutti, non solo per chi ha i soldi per permettersela!”

Ora piccolo-mostro frequenta una scuola dell’infanzia privata di cui siamo profondamente innamorati, sia io che Mr.P , grande-mostro è uno studente di un liceo statale molto valido  ed infine c’è mostro-di-mezzo al secondo anno di scuola media statale, la stessa da cui un paio d’anni fa è uscito grande-mostro, allora con qualche problema ora un vero disastro!

Struttura con amianto, come la maggior parte delle scuole pubbliche italiane, laboratori privi di materiali e strumentazione anni 80, ma la cosa più grave con pochissimi insegnanti di ruolo. E quest’anno scolastico è partito come un incubo: mostro-di-mezzo per più di tre settimane è rimasta senza parecchi professori, un sacco di ore buche e nessun suplente.

Le discipline non coperte: Storia e Geografia, Matematica e Scienze, Inglese e Francese. Questa è la BUONA SCUOLA  !

Organico potenziato mandato senza controllare che la disciplina relativa al percorso di studi del docente corrispondesse alle richeiste delle strutture.

Docenti non di ruolo assegnati con settimane di ritardo eeeeeeee… la ciliegina sulla torta:i nuovi arrivati potranno essere in sede solo fino a febbraio; poi le segreterie faranno scorrere di nuovo le graduatorie e tutto può cambiare come succede ogni anno.

Mi chiedo: ma perchè i concorsi per assegnazioni delle cattedre non vengono fatte d’estate, prima che la scuola inizi? Perchè a gennaio?

Di fronte ad una tale catastrofe nella scuola pubblica, la scelta di un percorso formativo in una scuola privata non sarebbe un occasione di istruzione strutturata e continuativa per i nostri figli?

Perchè ci sono scuole pubbliche che funzionano molto bene e questi problemi sono presenti in misura molto lieve ed altre così disastrose?

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi